Riccardo Testa, medico chirurgo specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica


Modulo per richiesta informazioni
Desidero informazioni su
Nome
Cognome
Città
E-mail
Telefono
Potete contattarmi in questi orari:
Le mie richieste:
Allego una foto (opzione facoltativa):

Acconsento al trattamento dei dati secondo il D.L. 196/03
 

Mastoplastica additiva

Il seno per una donna non ha solo un’importante valenza estetica ma è fortemente legato alla femminilità e alla sessualità.
La mastoplastica additiva è un l’intervento che consente di migliorare l’aspetto del seno, aumentandone le dimensioni e rimodellandone la forma.
Prima di effettuare un intervento di mastoplastica additiva è indispensabile ascoltare con molta attenzione le richieste della paziente cercando di interpretarne desideri e aspettative. E’ altrettanto importante spiegare i limiti e le reali possibilità operative conducendo la paziente verso il risultato sperato, non dimenticando mai che l’armonia e la proporzione sono sempre alla base di un risultato estetico eccellente.

Per chi é indicato l’intervento
L’intervento è indicato per donne che hanno seno piccolo o svuotato.

In cosa consiste l’intervento
L’intervento consiste nell’impianto di protesi sotto la ghiandola mammaria o sotto il muscolo grande pettorale.
Il posizionamento della protesi può' avvenire con piccole incisioni attraverso tre differenti vie di accesso:
- emiperiareolare inferiore (al bordo inferiore dell'areola)
- solco sottomammario
- regione ascellare

Che caratteristiche devono avere le protesi
Le protesi utilizzate, di ultima generazione e di altissima qualità, sono composte da involucro di silicone compatto con superficie testurizzata che contiene un gel di silicone coesivo ma estremamente morbido e naturale alla palpazione.
Le protesi utilizzate possono essere rotonde o anatomiche (a goccia), con proiezioni e volumi differenti a seconda dei casi.
L'elevata qualita' delle protesi utilizzate, una ottima conoscenza anatomica della regione mammaria, un attento studio di ogni singolo caso sono fattori fondamentali per ottenere risultati eccellenti, duraturi e naturali.

Esami necessari prima dell'intervento
Di norma, oltre agli esami di routine preoperatori - che comprendono esami del sangue ed elettrocardiogramma - prima dell’intervento chirurgico si richiede sempre, a tutela delle pazienti, una mammografia e/o un’ecografia della mammella, per studiare a fondo il seno da operare ed escludere con certezza la presenza di patologie che richiederebbero un trattamento differente.

Tipo di anestesia e durata dell’intervento
L’intervento può essere eseguito in anestesia locale con sedazione oppure in anestesia generale, può durare da meno di un'ora a circa due ore a seconda del caso clinico.

Come si procede se il seno appare anche cadente
Oggi, con le più moderne tecniche di mastoplastica (dual plane, multi plane) è possibile correggere anche un seno leggermente ptosico (cadente) senza ulteriori cicatrici.
In caso invece di seno ipotrofico (di piccole dimensioni) ed eccessivamente ptosico (cadente) o con complesso areola-capezzolo troppo basso, è sempre preferibile, oltre all' inserimento di protesi, realizzare una riduzione della pelle eccedente rimodellando e risollevando il “nuovo seno” (mastopessi).

Dual plane e multi plane
Sono tecniche innovative di chirurgia mammaria che prevedono il posizionamento delle protesi in un piano parzialmente sottoghiandolare e parzialmente sottomuscolare permettendo al seno di risalire praticando, quando necessario, un rimodellamento e un riposizionamento della ghiandola dall’interno, quindi senza necessità di aggiungere nuove cicatrici.

Decorso postoperatorio
Nelle 48 ore successive all'intervento e' necessario riposo assoluto, in questi giorni potranno esserci indolenzimento e moderato dolore (in genere ben controllato dagli antidolorifici), gonfiore, debolezza, intorpidimento.
A partire dal terzo giorno si potranno riprendere con cautela le normali attivita' quotidiane evitando categoricamente quelle piu' faticose, sportive, sauna, bagno turco ed esposizione solare.
Dopo circa 5-7 giorni e' possibile riprendere l'attivita' lavorativa (purche' non preveda eccessivo sforzo fisico)
Attivita' fisiche piu' intense e sportive possono essere riprese solo dopo 3-4 settimane.
Per tutto il mese successivo all'intervento si dovra' indossare un reggiseno contenitivo appositamente studiato per aiutare il corretto rimodellamento del seno nel periodo postoperatorio.

Informazioni sull'intervento

Durata intervento
Da 50 minuti a 2 ore
Anestesia
Locale con sedazione o generale
Medicazioni
2 o 3
Ritorno al sociale
7 giorni di riposo assoluto, 15 gg per attività più intense





Chirurgia estetica corpo e seno
  • liposuzione o liposcultura
  • addominoplastica
  • lifting interno coscia
  • lifting braccia
  • torsoplastica
  • mastoplastica additiva
  • mastoplastica riduttiva
  • correzione asimmetrie mammarie
  • mastopessi
  • lifting del seno
  • chicurgia estetica dei capezzoli
  • ginecomastia
Chirurgia estetica viso
  • chirurgia delle palpebre
  • rinoplastica
  • rinosettplastica
  • otoplastica
  • mentoplastica
  • lifting
  • lipofilling e lipostruttura
  • aumento degli zigomi
  • labioplastica
  • trapianto di capelli
Chirurgia plastica ricostruttiva
  • ricostruzione del seno postoncologica
  • chirurgia per esiti di traumi, ferite e ustioni
  • oncologia cutanea
  • chirurgia per malformazioni
Medicina estetica
  • botulino
  • acido ialuronico/filler
  • mesoterapia
  • laser e luce pulsata
  • trattamento macchie cutanee
  • biovitalizzazione
  • peeling